Erbe officinali contro gli stati influenzali nei bambini

CONOSCENZA DELLE ERBE

Erbe officinali contro gli stati influenzali nei bambini

“Mamma, papà, non mi sento bene!”

Piante officinali per bambini

 

Lo sapevate che gli adulti prendono da due a quattro raffreddori all’anno, i bambini addirittura fino a sette? Considerando che i sintomi durano in media sei o sette giorni, una persona passa circa quattro anni tossendo, starnutendo e con il naso colante. Sembra incredibile, no? 

Proprio ora, con l’arrivo dell’autunno, i virus di influenza e raffreddore si diffondono rapidamente! E visto che gli asili nido, le scuole dell’infanzia ecc. sono dei veri e propri covi per virus, è sempre meglio che i genitori si attrezzino prima che sia troppo tardi. É dunque bene sapere che anche per i più piccoli esiste un’erba per ogni male, anzi ne esistono tante!

 

PREMESSA: Ci sono erbe officinali e oli essenziali, che sono sempre indicati in presenza di sintomi influenzali o da raffreddore, ma NON devono assolutamente essere somministrati a lattanti e bambini minori di quattro anni. Le mucose dei bambini piccoli sono estremamente sensibili e si irritano facilmente. Soprattutto il mentolo e la canfora sono troppo aggressivi, motivo per cui anche l’olio essenziale di menta piperita e di eucalipto risultano inadatti ai più piccoli.

La cosa migliore da fare è leggere le indicazioni una volta in più o, meglio ancora, rivolgersi ad un esperto! ;) 

 

Qui di seguito trovate invece una serie di consigli che sono particolarmente adatti ai bambini! 

 

Tosse

Anche se fastidiosa, la tosse ha la sua ragione di esistere: il suo obiettivo è quello di purificare le vie aeree. Tuttavia, ci sono dei rimedi che permettono di facilitare la respirazione dei bambini e di ripulire le loro vie aeree.

  • Per i bambini, a partire dai tre anni d’età, sono consigliate soprattutto tisane con proprietà antispastiche e antisettiche, per esempio a base di piantaggine e melissa. Provate anche la nostra Miscela invernale, a base di piantaggine, menta piperita, issopo, verbasco e altea che alleviano la tosse! Di particolare pregio è la pianta del timo, il rimedio per eccellenza contro la tosse! Dà sollievo ai bronchi, scioglie i secreti ed è un ottimo mucolitico, oltre ad avere proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche. 

 

  • Miele al timo: Questo miele si presta particolarmente bene come mucolitico o per combattere la tosse secca. Per prepararlo basta mettere in un vasetto con coperchio avvitabile uno strato di 1-2 cm di rametti e fiori di timo (anche essiccati )  e versarci del miele, poi continuare con un altro strato di timo  seguito da uno di miele fino a quando il vasetto non sarà pieno. Lasciar riposare la miscela per 14 giorni al riparo dalla luce e poi filtrarla attraverso un colino a maglia fine e confezionarla in un altro vasetto. Con il miele al timo si possono addolcire diverse tisane, beneficiando al contempo delle sue notevoli proprietà. La tisana Junior bio è delicata di sapore e molto apprezzata dai bambini!

  • In alternativa alle tisane si può utilizzare lo sciroppo al pino mugo di Bergila –: contiene miele, piantaggine, pino mugo e lichene islandico. É ideale come mucolitico per bambini a partire dai 3 anni. A seconda del bisogno, somministrare da 1-3 cucchiaini da tè!

 

 



 

Altri consigli in caso di tosse: 

  • Se vostro figlio ha un attacco di tosse spasmodico, cercate di tranquillizzarlo, affinché l’irrequietezza e la paura non peggiorino la mancanza d’aria.

  • Mettetelo seduto in posizione eretta con la testa leggermente chinata in avanti.

  • Aumentate l’umidità nella stanza durante il periodo di malattia e accertatevi che beva abbastanza.

 

Influenza e raffreddore

La sapevate che la sindrome influenzale (raffreddore) può essere scatenata da 200 virus differenti? Non c’è da stupirsi dunque che proprio i bambini sono maggiormente esposti a questo genere di malanni: mal di gola, raffreddore, tosse e qualche lineetta di febbre. Una vera e propria influenza invece viene causata dai virus dell’influenza e ci possono volere anche diverse settimane prima di guarirne completamente. Qui qualche suggerimento come alleviare il malessere del vostro piccolo paziente:

 

  • Inalazioni: La tisana al timo, ma anche alla camomilla o alla salvia sono ottime per le inalazioni e sono particolarmente delicate per i bambini. In caso di mal di gola, la tisana alla salvia può essere sia bevuta, sia usata per fare dei gargarismi, esattamente come l’acqua salata, altrettanto indicata per inalazioni e gargarismi.

 

  • Unguento da applicare sul petto per bambini dai 3 anni in su: Dapprima massaggiare delicatamente un po’ di unguento al timo sul petto del bambino e poi metterci sopra un telo di cotone umido e caldo, un panno di lana oppure una borsa dell’acqua calda. 

  • Impacco sul petto: Immergere dei panni di cotone in una delle tisane sopra menzionate, strizzarli e adagiarli sul petto, fissare l’impacco con un telo spesso e asciutto oppure con una sciarpa e tenere al caldo.

  • Bagno balsamico contro il raffreddore: Versare 2 litri di acqua bollente su rametti di timo essiccati coprire e lasciar macerare per 15 minuti. Versare il decotto ottenuto nell’acqua della vasca da bagno e immergere il bimbo per 20 minuti. Non asciugatelo, ma avvolgetelo semplicemente in un asciugamano. Attenzione: In caso di influenza vera con febbre, un bagno di questo tipo è troppo debilitante!

  • Impacchi sui polpacci: C’è sicuramente qualcuno che si ricorda degli impacchi sui polpacci usati nella propria infanzia per abbassare la febbre! Si consiglia di ricorrere a questa tecnica solo quando vostro figlio ha raggiunto l’apice dello stato febbrile. Imbibire due teli di cotone di tisana alla menta piperita o di acqua e aceto, aggiungere 1-2 gocce di olio essenziale al limone dalle proprietà antipiretiche, strizzare e avvolgere intorno ai polpacci. La differenza di temperatura degli impacchi rispetto alla temperatura corporea dovrebbe essere al massimo di 1 grado. Coprire gli impacchi con panni asciutti e lasciarli in possa fino a mezz’ora. Un abbassamento della temperatura corporea di 0,5-1 grado è più che sufficiente.

 

 

Altri consigli:

  • La cannella è un antisettico naturale: riscalda le membra infreddolite, ridona vitalità e aiuta a combattere i virus dell’influenza. Per bambini dai 5 anni in su si possono mettere nel diffusore per ambiente 2-3 gocce della miscela di oli essenziali Natale a base di corteccia di cannella, mandarino e arancia.

  • Assicuratevi che vostro figlio beva a sufficienza e si nutra in modo sano e variegato, perché anche questo è un mezzo di prevenzione fondamentale contro ogni sorta di malattie. 

  • Infine, permettete al vostro bambino di prendersi il tempo necessario per guarire del tutto da un raffreddore o da un’influenza!

 

Mal d’orecchie

 

Il mal d’orecchie è un disturbo particolarmente fastidioso, soprattutto per i più piccoli! Troppo spesso si tende a ricorrere subito all’antibiotico, non considerando che esistono valide alternative che leniscono rapidamente il dolore e riducono l’infiammazione.

  • Compressa per le orecchie per bambini da un anno in su: Tagliare a dadini una piccola cipolla e riscaldarla brevemente a bagnomaria in una ciotola. Aggiungere una goccia di olio essenziale di lavanda, mettere il trito in una calza di cotone oppure in un tubolare in rete per dita e chiudere bene le due estremità. Adagiare sulle orecchie e fissare con una fascia.




Fonte:


Share

Promo online di Natale

Promo online di Natale

A partire dal 30 Ottobre Bergila ti fa un regalo su un acquisto online. Effettuando un ordine fino a 75 € riceverai in omaggio lo stick labbra alla stella alpina Ecobio. Per un ordine oltre i 75 € la frizione all’arnica con pino mugo 250 ml nel bellissimo look natalizio. Promozione valida su un ordine unico entro il 31.12.2019. Spese di spedizione escluse.