Bergila-NL-Header (1)

Eliminiamo le tossine!

Conoscenze sulle erbe ›

Disintossicazione naturale con tarassaco e cardo mariano

L’arrivo della primavera spesso è sinonimo di un nuovo inizio. La natura si risveglia, cosi come lo spirito e ci viene voglia di fare del bene al nostro corpo. La disintossicazione dell’organismo è paragonabile alla pulizia di primavera della nostra casa: una liberazione dai problemi che ci portiamo dietro da tempo. Qui vi presenteremo due erbe selvatiche e un prodotto che sono fatti apposta per questo!

Il tarassaco – taraxacum officinalis

Per molti è (ingiustamente) un’erba cattiva, ma per noi è una delle erbe medicinali migliori. Nel linguaggio comune viene chiamato anche “dente di leone” per via delle sue foglie verdi che assomigliano ai denti di un leone, ma è conosciuto anche come „Ginseng dell’Ovest“. Le sue foglie crescono tra Marzo e Novembre dal terreno e formano poi uno stelo lungo e verde, che tra Aprile e Maggio ci rallegra con il suo splendente fiore giallo . Quando questo sfiorisce, i suoi tanti piccoli pollini formano il soffione che piace tanto ai bambini.

Gli effetti del tarassaco

Grazie alle sue sostanze amare e il tannino, cosi come le vitamine e i minerali, il tarassaco:

  • stimola la digestione,
  • stimola la produzione di bile,
  • è stimolante per il fegato e il metabolismo,
  • è rinvigorante,
  • è diuretico
  • aumenta la secrezione di succo gastrico.

Queste proprietà fanno in modo che il metabolismo venga stimolato e questo fa del tarassaco la pianta selvatica ideale per una cura disintossicante. Nella medicina popolare viene usato anche per stitichezza, sensazioni di gonfiore, infezioni delle vie urinarie e mancanza di appetito. Le radici, foglie e fiori del tarassaco sono commestibili e possono essere assunte in un insalata primaverile o di erbe selvatiche, come tisana, ma anche con un po’ di miele. Inoltre, sia foglie che fiori sono particolarmente adatte come ingrediente salutare in un gustosissimo frullato. Per intensificare ancora di più l’effetto, si possono aggiungere 15 gocce del nostro estratto idroalcolico di tarassaco e cardo mariano. Qui vi abbiamo elencato diverse ricette con il tarassaco! Nel nostro Shop trovate il nostro estratto idroalcolico di tarassaco e cardo mariano , che vi presenteremo meglio qui sotto.

1

Il cardo mariano – silybum marianum

Il cardo mariano fa parte delle erbe officinali più studiate e con le sue foglie spinose a forma di rosetta, lo stelo crespo e il fiore rosa frastagliato e rotondo, è facilmente reperibile ai margini del bosco. Anche lei, come il tarassaco, fa parte della famiglia delle composite.

Il nome del cardo mariano deriva dalle macchie bianche sulle sue foglie. All’epoca si pensava che queste provenissero dal latte della vergine Maria e le si interpretava anche come indizio che la pianta potesse stimolare la produzione del latte materno. Nel mondo anglofono viene chiamata ancora oggi „milk thistle“ (cardo del latte). A seconda dell’uso desiderato si possono raccogliere sia le radici che le foglie, il fiore e addirittura il frutto del cardo mariano.

Gli effetti del cardo mariano

Il cardo mariano ha proprietà antiossidanti e stimola la produzione di antiossidanti del corpo. Questo fiore:

  • protegge le cellule,
  • è antiepatotossico (neutralizza le tossine nel fegato),
  • protegge e rigenera il fegato,
  • stimola la digestione,
  • è antimicotico (combatte i funghi),
  • abbassa il colesterolo
  • stimola l’attività della bile.

Inoltre contiene la sostanza vegetale secondaria silimarina, che dispone sopratutto di eccezionali proprietà protettive per il fegato, rendendo così il cardo mariano ottimale per una cura disintossicante in primavera. La silimarina incrementa le capacità rigenerative degli epatociti e rende possibile anche una rigenerazione rapida di danni al fegato.

Le radici, le foglie, i semi, i frutti e i fiori del cardo mariano possono essere usati per preparare una tisana, però la silimarina non è idrosolubile e quindi sotto forma di tisana i suoi effetti rimangono molto limitati. Sotto forma di estratto idroalcolico è possibile aggirare questo problema, visto che le sostanze attive vengono sciolte nell’alcol.

2

I prodotti detox di Bergila

L’estratto idroalcolico di tarassaco e cardo mariano aiuta il vostro corpo a tornare in forze. Le erbe che contiene hanno un effetto diuretico e stimolano così il metabolismo. Prendetene 15 gocce 2 volte al giorno lontano dai pasti e diluite in acqua. Attenzione: non è adatto ai bambini al di sotto dei 3 anni!

Fate molta attenzione ad assumere liquidi a sufficienza sotto forma di acqua oppure tisane senza dolcificanti mentre fate la vostra cura depurativa primaverile. Per non disidratarvi è particolarmente adatta la nostra tisana con ortiche, equiseto e foglie di betulla. Tutte e tre le piante hanno forti proprietà drenanti e diuretiche e quindi sono l’aiuto perfetto per la vostra cura disintossicante primaverile.

Con il set Detox ottenete sia l’estratto idroalcolico di tarassaco e cardo mariano, sia la nostra tisana depurativa in un pacchetto solo e con uno sconto. Cliccate qui per vedere il nostro set Detox!