5 erbe benefiche per il sistema nervoso

heilkrauter.jpeg
Kamille, Camomilla - Heilkraut, Erba benefica
Melisse, Melissa - Heilkraut, Erba benefica
Weißdorn, Biancospino - Heilkraut, Erba benefica
Johanniskraut, Iperico - Heilkraut, Erba benefica
Baldrian, Valeriana - Heilkraut, Erba benefica

Al giorno d’oggi viviamo continuamente di corsa e sotto pressione e lo stress è ormai diventato un fattore comune nel nostro quotidiano. Tuttavia, questa pressione costante può avere conseguenze spiacevoli sul nostro organismo: dopo un determinato arco di tempo, il nostro corpo ci mette in guardia con precisi segnali che possono trasformarsi in una vera e propria malattia e possono affaticare il nostro sistema nervoso. In questi momenti siamo obbligati a fare marcia indietro. Ma è davvero necessario arrivare a questo punto o possiamo prevenire già prima questi disturbi?

Con l’aiuto di alcune erbe benefiche non sarà difficile ritrovare l’equilibrio. Grazie al loro effetto rilassante, esse ci aiutano a rinforzare il sistema nervoso. Ma quali sono le erbe curative più adatte per la cura del nostro organismo?

In seguito vi presentiamo la nostra Top 5:

1) Camomilla

“L'infuso di camomilla prima di andare a dormire è un rimedio classico ed efficace per notti serene.“ (cit. G. Maffeis)

Le proprietà tranquillanti e lenitive della camomilla sono note già dall’antichità. Oggi riconosciute anche dalla medicina, queste proprietà curative e benefiche vengono impiegate per trattare emicrania, disturbi del sonno, irritabilità e problemi intestinali. I fiori di camomilla hanno un effetto tranquillizzante, rilassante e riequilibrante che porta a una sensazione di pace e di equilibro interiore. Inoltre, la camomilla attutisce l’ansia e lo stress.
Il nostro consiglio: Rilassatevi con una tazza fumante di Camomilla Bio di Bergila e ritrovate il vostro equilibro interiore. Lasciate in infusione la camomilla per 3 minuti e godetevi il suo effetto rilassante.

2) Melissa

“La melissa rallegra e conforta il cuore e scaccia la malinconia.” (Antico detto popolare)

Grazie alle sue delicate proprietà riequilibranti, stimolanti e rilassanti, la melissa, esattamente come la camomilla, aiuta a rilassare i nervi e a sviluppare un regolare ritmo di sonno. Chiamata anche ”Herztrost“ (trad. “conforto del cuore”) nel linguaggio popolare, questa pianta è utilizzata soprattutto per la cura e l’alleviamento dei disturbi nervosi del cuore. Infatti, contiene sostanze concianti, amare, flavonoidi e oli essenziali che hanno un effetto rilassante e che tranquillizzano il sistema nervoso centrale. La melissa può essere consumata anche sotto forma di tè o tintura per il trattamento dei disturbi del sonno di natura nervosa.
Il nostro consiglio: La sera, godetevi una bella tazza fumante di Tisana alla Melissa Bio di Bergila. Con il suo gusto citrico e rinfrescante, questa tisana avrà un effetto rilassante e riequilibrante.

3) Biancospino

“Tu sei il cespuglio di biancospino: (…) porta via da questo iniziato (…) ogni male, impurità e collera degli dèi.” (Preghiera ittita del 1500 a.C.)

Si dice che il biancospino faccia sorridere l’anima. Si dice anche che sia abitato da elfi e fate per il suo effetto così magico. Il biancospino aiuta soprattutto a migliorare e stabilizzare il sistema cardiocircolatorio, allarga i vasi sanguigni, migliora la circolazione e ottimizza il consumo di ossigeno e di energia dell’organismo. Inoltre, ha un effetto rilassante sul sistema nervoso ed è quindi consigliato per alleviare la paura e il nervosismo.
Il nostro consiglio: Provate l’Estratto idroalcolico di Biancospino Bio di Bergila per mantenere la pressione sanguigna nella norma. Assumetene 15 gocce 1-2 volte al giorno, diluite in poca acqua. Per sostenere il sistema cardiocircolatorio provate la Tisana Asso di Cuori Bio di Bergila: le sue erbe officinali selezionate – tra cui il biancospino, la cardiaca e la melissa – hanno un effetto positivo sull’efficienza dei muscoli cardiaci e rilassano corpo e anima.

4) Iperico

“Mens sana in corpore sano.“ (cit. Giovenale, Sat. X)

L’iperico contiene molte sostanze importanti che hanno un effetto positivo sulla salute. La più importante è l’iperforina, una sostanza con effetto antidepressivo, che dona a questa pianta anche il nome “raggio di sole dell’anima” o “balsamo dell’anima”. Grazie alle sue proprietà rilassanti, l’iperico aiuta ad alleviare la paura, i disturbi del sonno, il nervosismo e la depressione, rivelandosi una vera e propria cura per la nostra anima.
Il nostro consiglio: L’Estratto Idroalcolico di Iperico Bio di Bergila favorisce il fisiologico tono dell’umore. Assumetene 15 gocce 2 volte al giorno diluite in poca acqua, preferibilmente lontano dai pasti. Per non abituare il corpo, potete introdurre una pausa di assunzione di 1-2 mesi. Si consiglia di non utilizzare l’iperico in combinazione con altri farmaci, come la pillola anticoncezionale, poiché potrebbe ridurne l’efficacia, o comunque consultare il medico prima dell’assunzione.

5) Valeriana

“Una bella risata e un lungo sonno sono le migliori cure nel libro del medico.” (Proverbio irlandese)

L’effetto benefico della valeriana è già noto da almeno 2000 anni. Grazie alle sue proprietà tranquillizzanti sia i medici greci che quelli romani la utilizzavano per rilassare i nervi e sciogliere la tensione. Al giorno d’oggi, la valeriana è una delle piante tranquillizzanti più efficaci contro l’ipertensione, i disturbi del sonno, lo stress e gli stati di ansia e di paura. Le preziose sostanze di questa pianta hanno anche un effetto antispastico. Diversi studi hanno dimostrato che l’assunzione della radice di valeriana causa una diminuzione dell’iperattività dei nervi.
Il nostro consiglio: L’Estratto Idroalcolico di Valeriana Bio di Bergila dona un sonno profondo, regolare e di qualità. Vi consigliamo di assumerne 8 gocce da 1-2 volte al giorno, diluite in poca acqua.

Grazie alle proprietà benefiche di queste erbe officinali potrete dire addio al vostro stress quotidiano.

 

Fonti:
D. Kremp (2011), Herz-Jesu-Blut im Johanniskraut – Balsam für die Seele: Vom Mythos und der wundersamen Heilkraft des Johanniskrautes, Engelsdorfer Verlag
P. Schantz (2009), Weissdorn und Herzgespann: Medizinische Untersuchungen zur europäischen Tradition dieser Arzneipflanzen vom Mittelalter bis zur Gegenwart, Band 6, Studien des Aachener Kompetenzzentrums für Wissenschaftgeschichte
R. Füllbrandt (2013), Baldrian, Beinwell, Brennessel: Wildkräuter unserer Heimat, Band 2, Taschenbuch
E. Guggenbühl (2010), Die eigene Kraft wieder erwecken: Einweihung in die Energie der neuen Zeit, Arbeitsbuch mit Übungen und Meditation, Taschenbuch
B. Frohn (2015), Das kleine Buch der Hausmittel. Kompakt-Ratgeber: Bewährtes Heilwissen bei Alltagsbeschwerden von A bis Z, Mankau Verlag

Condividi

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Continuando ad utilizzare il sito acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi